Roberto Speranza

Roberto Speranza

è coordinatore nazionale di Articolo 1 - Movimento democratico e progressista.

Editoriale 3/2018

Il voto del 4 marzo ha prodotto un vero e proprio sconvolgimento dello status quo, chiudendo il ciclo politico che si è aperto all’inizio degli anni Novanta e che si è declinato attorno al bipolarismo centrosinistra- centrodestra, e dando l’avvio a una crisi istituzionale senza precedenti. La potenziale maggioranza parlamentare giallo-verde è apparsa da subito come qualcosa di nuovo e inedito nella storia d’Italia. È prematuro parlare di terza Repubblica o immaginare già nuovi cicli lunghi. 

Una prospettiva di futuro alla parola “sinistra”

È ora di costruire un tempo nuovo per la sinistra. I valori per cui siamo nati, oggi più che mai, chiedono rappresentanza. Cresce ovunque la domanda di eguaglianza, libertà, democrazia, allargamento dei diritti, pace, legalità, tutela dell’ambiente. Eppure, per paradosso, proprio chi dovrebbe essere ispirato da questi principi, oggi appare debole, frammentato e, troppo spesso, senza parole.