Il voto di un paese smarrito. Italianieuropei 3/2019

Il risultato del voto europeo dello scorso 26 maggio ci consegna l’immagine di un’Europa in cui le forze europeiste e democratiche hanno retto l’onda d’urto dei sovranisti ma, scosse dal terremoto elettorale, sono ora chiamate a reagire e ad offrire una risposta politica al disagio restituito dalle urne.

In questo numero


Il risultato del voto europeo dello scorso 26 maggio ci consegna l’immagine di un’Europa in cui le forze europeiste e democratiche hanno retto l’onda d’urto dei sovranisti ma, scosse dal terremoto elettorale, sono ora chiamate a reagire e ad offrire una risposta politica al disagio restituito dalle urne.

Disagio e smarrimento che emergono invece con forza dal voto italiano, dove, a differenza del resto del continente, cresce enormemente il consenso per la Lega di Salvini e per chi finge di dare risposte semplicistiche, illusorie e allo stesso tempo terribili a una sofferenza che è però impossibile e controproducente continuare a negare, soprattutto per quelle forze di sinistra che della sofferenza del loro popolo dovrebbero farsi portavoce e paladini.

L'Italia in bilico. Italianieuropei 2/2019

Le elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo si avvicinano a grandi passi e già si possono individuare, oltre agli schieramenti politici che si confronteranno, i temi che saranno al centro della campagna elettorale: direzione delle future strategie di crescita del continente, orientamento delle politiche di welfare, modalità di gestione dei flussi migratori e ideazione di nuove e più efficaci politiche di integrazione. Tutto questo sullo sfondo di uno scenario internazionale in costante mutazione e di una vicenda, quella dell’uscita del Regno Unito dal progetto europeo, inedita e dagli esiti imprevedibili.

In questo numero


Europa anno zero |
Le elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo si avvicinano a grandi passi e già si possono individuare, oltre agli schieramenti politici che si confronteranno, i temi che saranno al centro della campagna elettorale: direzione delle future strategie di crescita del continente, orientamento delle politiche di welfare, modalità di gestione dei flussi migratori e ideazione di nuove e più efficaci politiche di integrazione. Tutto questo sullo sfondo di uno scenario internazionale in costante mutazione e di una vicenda, quella dell’uscita del Regno Unito dal progetto europeo, inedita e dagli esiti imprevedibili.

L’Italia in bilico | È passato ormai un anno dalle elezioni del 4 marzo 2018, e da più di 6 mesi è all’opera il governo a maggioranza giallo-verde. Un governo che, pur tra spinte contraddittorie, comincia a far intravedere l’idea di paese che intende costruire sia sotto il profilo economico che per quanto riguarda il rapporto tra Nord e Sud. E non c’è da stare allegri.

Europa, sogno o incubo? Italianieuropei 1/2019

All’inizio del lungo percorso che ci porterà al voto per il rinnovo del Parlamento europeo il prossimo maggio, abbiamo voluto riflettere sul modo in cui viene considerato e percepito il progetto di integrazione del continente, per un cinquantennio obiettivo ambito e condiviso da gran parte dei cittadini europei che si è però trasformato di recente, per molti, in una realtà a cui guardare con diffidenza se non con vera e propria ostilità. 

Prec.
1

le Pubblicazioni


copertina_3_2019Puoi acquistare il numero 2/2019
in edicola e online.

Il risultato del voto europeo dello scorso 26 maggio ci consegna l’immagine di un’Europa in cui le forze europeiste e democratiche hanno retto l’onda d’urto dei sovranisti. | Leggi tutto

ie_ipad_kindle2
ipad2_grande_sito
Leggi Italianieuropei anche sul tuo tablet. Scarica dall’Apple Store l’app per iPad o acquista su Amazon un numero in formato ebook per Kindle, pc e altri tablet. | Leggi tutto