I democratici americani nell'epoca di Barack Obama

Di Italianieuropei Venerdì 23 Aprile 2010 17:31 Stampa

A un anno dall’elezione di Barack Obama alla presidenza degli Stati Uniti è possibile trarre un bilancio sull’evoluzione più recente del partito democratico americano. In queste pagine si vuole porre l’attenzione sul “liberalismo non ideologico” che ha caratterizzato il programma di Obama, volto alla ricomposizione dei contrasti e al superamento del liberalismo tradizionale. Tale approccio sembra aver fornito una risposta adeguata all’ambiguità dell’elettorato americano, che l’ha interpretato come un’alternativa plausibile al parossismo ideologico degli anni del predominio neoconservatore. Rivelatosi vincente nella contesa elettorale, il liberalismo non ideologico dei democratici dovrà ora affrontare la sfida del governo e, soprattutto, l’opposizione tenacemente ideologica del partito repubblicano.

Di Sergio Fabbrini e Ray La Raja

le Pubblicazioni


copertina_1_2019Puoi acquistare il numero 1/2019
in edicola e online.

All’inizio del lungo percorso che ci porterà al voto per il rinnovo del Parlamento europeo il prossimo maggio, abbiamo voluto riflettere sul modo in cui viene considerato e percepito il progetto di integrazione
del continente | Leggi tutto

ie_ipad_kindle2
ipad2_grande_sito
Leggi Italianieuropei anche sul tuo tablet. Scarica dall’Apple Store l’app per iPad o acquista su Amazon un numero in formato ebook per Kindle, pc e altri tablet. | Leggi tutto