Governo

Di Cesare Pinelli Martedì 19 Marzo 2013 12:09 Stampa

In prima approssimazione, il termine “governo” designa sia il soggetto titolare di una funzione sia direttamente la funzione del governare. “Governo italiano”, o “francese”, è esempio della prima accezione, mentre “governo delle società industriali avanzate” o “arte del buon governo” sono esempi della seconda. Questa duplicazione non è nuova. Quando nel XIII secolo Bracton distingue
gubernaculum da iurisdictio e ascrive leges, constitutiones e assisae a ciò che pertinet ad regni gubernaculum, si riferisce alla funzione di governo, non al governo soggetto (che infatti è il re). In altri casi, invece, il termine “governo” viene riferito al soggetto governante partendo dalla domanda “Chi governa?” o anche “Chi dovrebbe governare?”, come nella discussione che, secondo Erodoto (V secolo a.C.), si sarebbe svolta fra Otane, Megabizo e Dario sulla migliore forma di governo da instaurare in Persia dopo la morte di Cambise (rispettivamente democrazia, oligarchia, monarchia).

La rivista è disponibile nelle edicole e nelle librerie delle principali città, oppure è possibile sottoscrivere un abbonamento, qui tutte le informazioni.

Articoli correlati (da tag)

Acquista la rivista

Abbonati alla rivista

Su iPad e Kindle