L'impatto globale della crisi europea

Di Pasquale Ferrara Mercoledì 03 Ottobre 2012 14:31 Stampa

La legge delle conseguenze inintenzionali ha prodotto il paradosso di una rilevanza mondiale della crisi dell’eurozona – per quanto non certamente catastrofica – nonostante la narrazione di una crescente marginalizzazione dell’Unione nel gioco della politica internazionale. Mette comunque a disagio questa dimensione imprevista dell’Europa come global player al negativo. Tale processo, tuttavia, può essere letto anche come l’equivalente del costo della non-Europa a livello globale. In ogni caso, le conseguenze delle fortissime tensioni alle quali è stata sottoposta l’eurozona hanno prodotto due ordini di criticità: quelle economico-finanziarie e quelle politico-istituzionali.

La rivista è disponibile nelle edicole e nelle librerie delle principali città, oppure è possibile sottoscrivere un abbonamento, qui tutte le informazioni.

Acquista la rivista

Abbonati alla rivista

Su iPad e Kindle