Bipolarismo

Di Marco Almagisti e Alessandra Zanon Giovedì 20 Marzo 2014 16:25 Stampa

Punto di partenza per l’analisi dei sistemi di partito restano le “generalizzazioni” di Maurice Duverger,1 il quale distingue i sistemi di partito sulla base del criterio numerico. Pertanto, secondo Duverger i sistemi di partito possono essere (a seconda del numero di partiti esistenti): monopartitici, bipartitici o multipartitici. Inoltre, Duverger correla la rappresentanza proporzionale con la tendenziale presenza di un sistema di partiti multipli, rigidi e indipendenti, e il maggioritario a un solo turno con il bipartitismo.

La rivista è disponibile nelle edicole delle principali città, oppure è possibile sottoscrivere un abbonamento, qui tutte le informazioni.

Articoli correlati (da tag)