Qualche insegnamento dalla campagna digitale di François Hollande

Di Vincent Feltesse Mercoledì 03 Ottobre 2012 14:54 Stampa

Nelle recenti elezioni presidenziali francesi, è significativamente aumentato l’uso degli strumenti digitali. Se ne è avvalsa, con esito positivo, la campagna elettorale di Hollande, che attraverso il web ha offerto agli elettori, o quantomeno ai più politicizzati di essi, nuove forme di espressione e partecipazione. Sarebbe, però, un errore credere che il web abbia soppiantato i media tradizionali, la cui influenza rimane a tutt’oggi preponderante in Francia. Azione sul campo e azione online non devono essere considerate come alternative l’una all’altra, poiché è solo dal consolidarsi del loro legame che può derivare un arricchimento della politica.

La rivista è disponibile nelle edicole e nelle librerie delle principali città, oppure è possibile sottoscrivere un abbonamento, qui tutte le informazioni.

Acquista la rivista

Abbonati alla rivista

Su iPad e Kindle