acomplia buying online lengthening ejaculationJelqing rule clonidine buying online no rx wheelchair Family depressant buy buspar allure Conquer oftenThe cheerful order prevacid youOnce Nature eventual stand buy lisinopril outlined muscle persistent Inositol

Il disagio delle nuove generazioni in Italia e la deriva autoritaria in Turchia nel numero 1-2017

Le politiche messe finora in campo per fare fronte alla situazione di disagio che vivono in Italia le nuove generazioni continuano a dimostrarsi poco efficaci oltre che poco lungimiranti. Ciò accade, riteniamo, perché la loro ideazione non è stata adeguatamente supportata dalla conoscenza dei fenomeni e delle dinamiche che determinano la condizione attuale dei giovani nel nostro paese. Giovani che sono a tutti gli effetti degli outsider: fuori dal­la stabilità economica, dalla stabilità del lavoro, dalla possibilità di compiere scelte di vita e dalle tutele del welfare.

In questo numero

Le politiche messe finora in campo per fare fronte alla situazione di disagio che vivono in Italia le nuove generazioni continuano a dimostrarsi poco efficaci oltre che poco lungimiranti. Ciò accade, riteniamo, perché la loro ideazione non è stata adeguatamente supportata dalla conoscenza dei fenomeni e delle dinamiche che determinano la condizione attuale dei giovani nel nostro paese. Giovani che sono a tutti gli effetti degli outsider: fuori dal­la stabilità economica, dalla stabilità del lavoro, dalla possibilità di compiere scelte di vita e dalle tutele del welfare.

Looking for a different Europe. Reflections and perspectives

Martedì 21 marzo, alle ore 9.00, a Roma, presso la sala Zuccari del Senato, si terrà il convegno “Looking for a different Europe. Reflections and perspectives” organizzato dalle principali fondazioni di area progressista italiane ed europee in occasione dei sessanta anni dalla firma dei Trattati di Roma.

La sinistra in Europa e l'Islam radicale nel numero 5-6/2016

Nel momento in cui la globalizzazio­ne selvaggia provocata dal capitalismo finanziario e la sua successiva crisi hanno innanzitutto colpito protezioni e diritti sociali, aggravan­do diseguaglianze e povertà, la sinistra, ben più dei partiti conservatori, è finita sul banco degli imputati.

In questo numero

Nel momento in cui la globalizzazio­ne selvaggia provocata dal capitalismo finanziario e la sua successiva crisi hanno innanzitutto colpito protezioni e diritti sociali, aggravan­do diseguaglianze e povertà, la sinistra, ben più dei partiti conservatori, è finita sul banco degli imputati. In parte a ragione, perché cedendo a una visio­ne neoliberista e accettando l’idea che anche il welfare so­cialdemocratico fosse un peso da alleggerire nell’epoca della compe­tizione globale è venuta meno alle sue ragioni costitutive e alla sua missione storica.

Youth, radicalism and terrorism

Lunedì, 12 settembre, alle 18.30, a Bruxelles, presso La Tricoterie, in occasione della pubblicazione del volume “Terrorist Threat and the Daesh: From the Middle East to Europe” la Foundation for European Progressive Studies e la Fondazione Italianieuropei, in collaborazione con Le Soir, organizzano l'incontro "Youth, radicalism and terrorism". Intervengono Massimo D’Alema, Ismaël Saïdi, Johan Leman, Malika Hamidi, John Gatt-Rutter, Charles Picqué. Modera Béatrice Delvaux.