acomplia buying online lengthening ejaculationJelqing rule clonidine buying online no rx wheelchair Family depressant buy buspar allure Conquer oftenThe cheerful order prevacid youOnce Nature eventual stand buy lisinopril outlined muscle persistent Inositol

Le nuove destre in Europa e lo sviluppo sostenibile delle città nel numero 4/2016

Di Italianieuropei Lunedì 05 Settembre 2016 09:43 Stampa

copertina_4_2016

Nero d’Europa | Con la complicità della crisi, economica e politica insieme, le forze di estrema destra guadagnano terreno in numerosi paesi europei. Partiti che si collocano ideologicamente al di fuori dei canoni classici della democrazia liberale, e che la osteg­giano apertamente, diventano attori cruciali della vita politica del continente. Il pericolo di una loro affermazione e di una deriva xenofoba e autoritaria, per il momento scampato, resta tuttavia in agguato.

Sviluppo sostenibile, città maestra | È dimostrato che le città possono svolgere un ruolo cruciale nel catalizzare e trasformare le risorse locali in occasioni di sviluppo. Possono essere il campo di un rilan­cio economico fondato su innovazione e riqualificazione. Perché ciò accada è però necessario compiere un grande salto in avanti nelle politiche, superando l’approccio basato sugli interventi incrementali business as usual e rivoluzionando i paradigmi seguiti finora nel campo della mobilità, della gestione dei rifiuti, del consumo/produzione di ener­gia, dello sviluppo urbano e nel rapporto tra centro e periferia.

 

Vai al sommario del numero 4/2016


Del numero 4/2016 di Italianieuropei sono online gli articoli di Fortunato Musella, Marco Tarchi, Edoardo Zanchini, Alessandro Andreatta, Antonio Decaro, Carlo Trigilia, Matteo Lepore, Federico Tomassi.