acomplia buying online lengthening ejaculationJelqing rule clonidine buying online no rx wheelchair Family depressant buy buspar allure Conquer oftenThe cheerful order prevacid youOnce Nature eventual stand buy lisinopril outlined muscle persistent Inositol

Rappresentanza ai cittadini e invecchiamento attivo nel n. 5-6/2013

Di Italianieuropei Mercoledì 29 Maggio 2013 14:23 Stampa

copertina_5_6_2013 Viviamo una fase in cui i partiti fanno sempre più fatica a esercitare quel ruolo di intermediazione degli interessi e dei bisogni che la stessa costituzione gli attribuisce. Eppure non possiamo pensare di farne a meno. Le difficoltà del momento attuale non possono essere una giustificazione per la rassegnazione e l’inazione. Serve che ai cittadini vengano di nuovo date voce e rappresentanza, sia all’interno dei partiti che nel sistema politico nel suo complesso. Servono una nuova disciplina in grado di garantire la democrazia interna ai partiti e una riforma del sistema elettorale che restituisca centralità alle scelte dei cittadini. Occorre agire, “Per ridare rappresentanza ai cittadini”.

Nonostante l’allungamento delle aspettative di vita e la diminuzione della natalità abbiano reso l’Italia uno dei paesi più vecchi d’Europa e del mondo, questo “Non è neppure un paese per vecchi”. Occorrono misure e politiche che possano consentire agli anziani di mantenere buone condizioni di vita e salute anche in età avanzata e senza che siano costretti a corrispondere a un’immagine stereotipata e fasulla di riuscita, salute ed efficienza a tutti i costi. È necessario mettere in campo una strategia di ampio raggio che, senza tralasciare gli aspetti più propriamente sanitari, affronti anche i nodi sociali, occupazionali e di welfare connessi al progressivo e inevitabile invecchiamento della popolazione.

Vai al sommario del numero 5-6/2013

 

Del numero 5-6/2013 di Italianieuropei sono online, assieme all'editoriale, articoli di Geminello Preterossi, Carla Collicelli, Enrico Pugliese, Alessandro Rosina, Ignazio R. Marino e Claudia Cirillo, Nadia Urbinati.