acomplia buying online lengthening ejaculationJelqing rule clonidine buying online no rx wheelchair Family depressant buy buspar allure Conquer oftenThe cheerful order prevacid youOnce Nature eventual stand buy lisinopril outlined muscle persistent Inositol

La proprietà intellettuale dei ricercatori

Di Chiara Franzoni Martedì 16 Marzo 2010 19:00 Stampa
Nel corso degli ultimi trent’anni la pratica relativa alla proprietà intellettuale dei ricercatori ha subi­to profonde trasformazioni. Le università si sono occupate sempre più frequentemente di attività legate alla commercializzazione dei risultati della ricerca, sotto forma di vendita e di concessione di licenze di brevetto. Il cambiamento ha complessi­vamente costretto gli atenei a rivedere il proprio ruolo nella società e nel tessuto industriale, oltre che le proprie modalità di azione e interazione con i soggetti esterni, includendo industria e impren­ditoria fra gli stakeholders fondamentali delle pro­prie attività. Dopo qualche decennio di sperimen­tazioni, si è oggi in grado di fare il punto della si­tuazione, individuare una serie di criticità diffuse e ispirarsi alle best practices internazionali.