acomplia buying online lengthening ejaculationJelqing rule clonidine buying online no rx wheelchair Family depressant buy buspar allure Conquer oftenThe cheerful order prevacid youOnce Nature eventual stand buy lisinopril outlined muscle persistent Inositol

I buoni insegnanti che la buona scuola non ha cercato

Di Andrea Gavosto Mercoledì 14 Ottobre 2015 14:45 Stampa

La Buona scuola, limitandosi all’assunzione ope legis di 100.000 docenti delle graduatorie a esaurimento senza verificarne il grado di aggiornamento delle capacità didattiche, mancherà probabilmente l’obiettivo di attirare verso l’insegnamento i docenti più preparati, dediti alla scuola e dotati delle migliori competenze. La Buona scuola ha così risolto parzialmente un problema del mercato del lavoro nel pubblico impiego, ma non si è curata del futuro della qualità degli insegnamenti e degli apprendimenti in Italia. Si può sperare di migliorarla, per quel che riguarda la selezione degli insegnanti, approfittando delle ampie deleghe attribuite al governo e contenute nel disposto normativo?

La rivista è disponibile nelle edicole delle principali città, oppure è possibile sottoscrivere un abbonamento, qui tutte le informazioni.