Claudia Castiglioni

Claudia Castiglioni

è assegnista di ricerca in Storia delle relazioni internazionali all’Università di Venezia

Nucleare iraniano: negoziato logorante per un accordo storico

Dopo un lunghissimo e logorante negoziato, i P5+1 e l’Iran hanno concluso un accordo che, se accettato dal Congresso statunitense e dal Parlamento di Teheran, porrà fine all’annosa controversia sul nucleare iraniano. Ma soprattutto l’accordo di Vienna, accolto con entusiasmo dal popolo iraniano, potrebbe permettere a Teheran di uscire da un isolamento politico ed economico durato quasi quaranta anni.

Si allungano i tempi per un accordo sul dossier nucleare iraniano

Alla fine di novembre i P5+1 e l’Iran, bloccati in una impasse, hanno deciso di prorogare fino al prossimo marzo i tempi per giungere a un accordo, del quale tanto Washington quanto l’Iran hanno bisogno, gli uni per intervenire sugli equilibri regionali, gli altri per accelerare la revoca delle sanzioni.

L'Iran di Rohani nello scacchiere regionale: opportunità e incognite

La feroce avanzata dello Stato Islamico in Iraq e Siria ha destato le preoccupazioni dell’Iran per le minacce alla sicurezza e all’assetto dell’intera regione mediorientale. Nonostante si trovino oggi a dover affrontare un nemico comune, l’eventualità di una collaborazione fra Washington e Teheran presenta enormi difficoltà a causa degli obiettivi divergenti dei due paesi. Se il presidente Rohani, che ha recentemente indicato negli errori dell’Occidente l’origine dell’ondata di estremismo che sta travolgendo il Medio Oriente, rifiuta una soluzione esogena ai problemi della regione e mira al riconoscimento del ruolo centrale dell’Iran nell’area, gli Stati Uniti non dimenticano il dossier nucleare. L’imprescindibilità dell’Iran negli equilibri regionali rimane dunque un elemento con cui il governo statunitense dovrà fare i conti.

 

ie Online

di Fabio Atzeni e Sally Stoppa Libia, tra desideri e rischi per l’Italia
Malgrado gli sforzi per riconciliare le tante anime delle fazioni in gioco in Libia la strada per la formazione di…
di Giovanni Bastianelli Le sfide del digitale in ambito turistico
Quello turistico è stato tra i primi settori a recepire positivamente l’influenza e l’utilità della rete. Quali tendenze, applicazioni e…
di Romeo Orlandi Cina e Taiwan a Singapore. L’unità nella diaspora
La stretta di mano tra il presidente cinese Xi Jin Ping e quello di Taiwan Ma Ying-jeou segna una svolta…

le Pubblicazioni


copertina_5_6_2016_small
Agenda
Sbandamento a sinistra
Focus
Islam radicale,
il limite a un dialogo possibile

Online articoli di D’Alema, Almagisti e Graziano, Cazzullo, Cardini, Loretoni.

ie_ipad_kindle2
ipad2_grande_sito
Leggi Italianieuropei anche sul tuo tablet. Scarica dall’Apple Store l’app per iPad o acquista su Amazon un numero in formato ebook per Kindle, pc e altri tablet. | Leggi tutto