Il disagio delle nuove generazioni in Italia e la deriva autoritaria in Turchia nel numero 1-2017

Le politiche messe finora in campo per fare fronte alla situazione di disagio che vivono in Italia le nuove generazioni continuano a dimostrarsi poco efficaci oltre che poco lungimiranti. Ciò accade, riteniamo, perché la loro ideazione non è stata adeguatamente supportata dalla conoscenza dei fenomeni e delle dinamiche che determinano la condizione attuale dei giovani nel nostro paese. Giovani che sono a tutti gli effetti degli outsider: fuori dal­la stabilità economica, dalla stabilità del lavoro, dalla possibilità di compiere scelte di vita e dalle tutele del welfare.

In questo numero

Le politiche messe finora in campo per fare fronte alla situazione di disagio che vivono in Italia le nuove generazioni continuano a dimostrarsi poco efficaci oltre che poco lungimiranti. Ciò accade, riteniamo, perché la loro ideazione non è stata adeguatamente supportata dalla conoscenza dei fenomeni e delle dinamiche che determinano la condizione attuale dei giovani nel nostro paese. Giovani che sono a tutti gli effetti degli outsider: fuori dal­la stabilità economica, dalla stabilità del lavoro, dalla possibilità di compiere scelte di vita e dalle tutele del welfare.

Looking for a different Europe. Reflections and perspectives

Martedì 21 marzo, alle ore 9.00, a Roma, presso la sala Zuccari del Senato, si terrà il convegno “Looking for a different Europe. Reflections and perspectives” organizzato dalle principali fondazioni di area progressista italiane ed europee in occasione dei sessanta anni dalla firma dei Trattati di Roma.

La sinistra in Europa e l'Islam radicale nel numero 5-6/2016

Nel momento in cui la globalizzazio­ne selvaggia provocata dal capitalismo finanziario e la sua successiva crisi hanno innanzitutto colpito protezioni e diritti sociali, aggravan­do diseguaglianze e povertà, la sinistra, ben più dei partiti conservatori, è finita sul banco degli imputati.

In questo numero

Nel momento in cui la globalizzazio­ne selvaggia provocata dal capitalismo finanziario e la sua successiva crisi hanno innanzitutto colpito protezioni e diritti sociali, aggravan­do diseguaglianze e povertà, la sinistra, ben più dei partiti conservatori, è finita sul banco degli imputati. In parte a ragione, perché cedendo a una visio­ne neoliberista e accettando l’idea che anche il welfare so­cialdemocratico fosse un peso da alleggerire nell’epoca della compe­tizione globale è venuta meno alle sue ragioni costitutive e alla sua missione storica.

Youth, radicalism and terrorism

Lunedì, 12 settembre, alle 18.30, a Bruxelles, presso La Tricoterie, in occasione della pubblicazione del volume “Terrorist Threat and the Daesh: From the Middle East to Europe” la Foundation for European Progressive Studies e la Fondazione Italianieuropei, in collaborazione con Le Soir, organizzano l'incontro "Youth, radicalism and terrorism". Intervengono Massimo D’Alema, Ismaël Saïdi, Johan Leman, Malika Hamidi, John Gatt-Rutter, Charles Picqué. Modera Béatrice Delvaux.

le Pubblicazioni


copertina_5_6_2016_small
Agenda
Gioventù bruciata
Focus
Turchia, la deriva
autoritaria di Erdogan

Online articoli di Guerra, Saraceno, Raitano, Croce e Ghignoni, Nocera, Frappi, Talbot.

ie_ipad_kindle2
ipad2_grande_sito
Leggi Italianieuropei anche sul tuo tablet. Scarica dall’Apple Store l’app per iPad o acquista su Amazon un numero in formato ebook per Kindle, pc e altri tablet. | Leggi tutto