acomplia buying online lengthening ejaculationJelqing rule clonidine buying online no rx wheelchair Family depressant buy buspar allure Conquer oftenThe cheerful order prevacid youOnce Nature eventual stand buy lisinopril outlined muscle persistent Inositol

In questo numero

Written by Italianieuropei Wednesday, 27 April 2016 15:08 Print

copertina_2_3_2016

IL CAMMINO DELLA REPUBBLICA | Iniziava settanta anni fa l’avventura democratica e repubblicana dell’Italia. Un’avventura a cui tutti i cittadini, uomini e donne, erano finalmente chiamati a partecipare con eguale dignità e responsabilità. Fu, quella, una stagione di straordinario impegno da parte di una classe dirigente capace di guardare oltre le divisioni di parte e con sguardo lungo al futuro e al benessere del paese. Oggi è difficile rintracciare quello slancio comunitario. Perciò è opportuno cogliere l'occasione delle celebrazioni per ritrovare quello spirito che è stato alla base della Costituente e della Costituzione.

GIOVANI SENZA LAVORO, LA GENERAZIONE PERDUTA | L’Italia sta perdendo i suoi giovani. Perde quelli molto formati, che però non trovano spazio in un sistema economico che non si è saputo aggiornare e non sa come impiegarli al meglio; così come perde quelli che, rassegnati, né studiano né lavorano; quelli del Sud, presi nella trappola del sottosviluppo di quella parte del paese; perde i suoi più brillanti cervelli, costretti alla fuga da un sistema della ricerca che non sa valorizzarli. Occorre porre fine a questa emorragia e adoperarsi affinché le nuove generazioni non siano più le principali vittime di un paese rassegnato al declino ma le risorse principali di chi vuole tornare a crescere e a essere competitivo.

TERRORISMO E MIGRAZIONI DALL’AFRICA DIMENTICATA | Nel dibattito pubblico internazionale, purtroppo, si parla poco dei paesi della fascia saheliana. Scarsa è l’attenzione per ciò che accade in quegli Stati fragili e instabili, minati da conflitti, con confini porosi e crisi umanitarie ricorrenti, crocevia di traffici illeciti che in tempi recenti sono rifioriti attraverso reti criminali e terroristiche che lucrano su beni di consumo, risorse naturali, droga, armi ed esseri umani. Sono i vicini dei nostri vicini, e come tali hanno un impatto significativo a livello politico, sociale e di sicurezza sui cittadini e sui governi europei.

Vai al sommario del numero 2-3/2016

 

ie Online

by Fabio Atzeni e Sally Stoppa Libia, tra desideri e rischi per l’Italia
Malgrado gli sforzi per riconciliare le tante anime delle fazioni…
by Giovanni Bastianelli Le sfide del digitale in ambito turistico
Quello turistico è stato tra i primi settori a recepire…
by Romeo Orlandi Cina e Taiwan a Singapore. L’unità nella diaspora
La stretta di mano tra il presidente cinese Xi Jin…
by Fabio Veronica Forcella Outlet Italia
Nel 2014 l’Italia ha scalato le classifiche internazionali relative alla…