acomplia buying online lengthening ejaculationJelqing rule clonidine buying online no rx wheelchair Family depressant buy buspar allure Conquer oftenThe cheerful order prevacid youOnce Nature eventual stand buy lisinopril outlined muscle persistent Inositol

Salario minimo, pro e contro

Written by Francesca Bettio e Paola Villa Wednesday, 14 May 2014 16:15 Print

L’Italia, che non ha mai manifestato grande interesse verso il problema dei lavoratori a bassa retribuzione, fa parte di quei pochi paesi dell’Unione europea che non prevedono per legge un salario minimo legale. La deregolamentazione del mercato del lavoro degli ultimi decenni ha, inoltre, accresciuto il numero dei lavoratori che non usufruiscono neanche della tutela offerta dalla contrattazione collettiva nazionale. L’introduzione del salario minimo rappresenterebbe pertanto, anche a fronte di un eventuale rischio di perdite occupazionali, un indubbio strumento per ridurre le differenze sociali.

La rivista è disponibile nelle edicole delle principali città, oppure è possibile sottoscrivere un abbonamento, qui tutte le informazioni.

ie Online

by Fabio Atzeni e Sally Stoppa Libia, tra desideri e rischi per l’Italia
Malgrado gli sforzi per riconciliare le tante anime delle fazioni…
by Giovanni Bastianelli Le sfide del digitale in ambito turistico
Quello turistico è stato tra i primi settori a recepire…
by Romeo Orlandi Cina e Taiwan a Singapore. L’unità nella diaspora
La stretta di mano tra il presidente cinese Xi Jin…
by Fabio Veronica Forcella Outlet Italia
Nel 2014 l’Italia ha scalato le classifiche internazionali relative alla…