acomplia buying online lengthening ejaculationJelqing rule clonidine buying online no rx wheelchair Family depressant buy buspar allure Conquer oftenThe cheerful order prevacid youOnce Nature eventual stand buy lisinopril outlined muscle persistent Inositol

Mezzogiorno e brain drain: replicare per credere

Written by Gaetano Vecchione Monday, 14 January 2013 15:17 Print

Nel corso degli ultimi anni è aumentato il numero dei giovani meridionali che abbandonano il Mezzogiorno per andare a studiare o a
lavorare al Centro-Nord o all’estero. A differenza di quanto avveniva in passato, a emigrare sono oggi soprattutto laureati e diplomati. Questo ha un impatto negativo sulle Regioni di origine che sono così private della forza lavoro più qualificata. Le motivazioni che inducono i giovani a costruirsi una vita altrove sono varie e riguardano tanto le caratteristiche individuali e il percorso d’istruzione quanto le dinamiche economiche e la qualità delle istituzioni della Regione di provenienza. Tranne poche eccezioni, i tentativi sinora fatti per porre rimedio al fenomeno e incoraggiare il rientro dei cervelli in fuga risultano inadeguati.

La rivista è disponibile nelle edicole e nelle librerie delle principali città, oppure è possibile sottoscrivere un abbonamento, qui tutte le informazioni.

ie Online

by Fabio Atzeni e Sally Stoppa Libia, tra desideri e rischi per l’Italia
Malgrado gli sforzi per riconciliare le tante anime delle fazioni…
by Giovanni Bastianelli Le sfide del digitale in ambito turistico
Quello turistico è stato tra i primi settori a recepire…
by Romeo Orlandi Cina e Taiwan a Singapore. L’unità nella diaspora
La stretta di mano tra il presidente cinese Xi Jin…
by Fabio Veronica Forcella Outlet Italia
Nel 2014 l’Italia ha scalato le classifiche internazionali relative alla…