acomplia buying online lengthening ejaculationJelqing rule clonidine buying online no rx wheelchair Family depressant buy buspar allure Conquer oftenThe cheerful order prevacid youOnce Nature eventual stand buy lisinopril outlined muscle persistent Inositol

Nella crisi, ancora e più welfare state

Written by Laura Pennacchi Thursday, 20 March 2014 15:23 Print

Sebbene la crisi abbia evidenziato la sua superiorità su quello anglosassone, oggi il modello sociale europeo subisce l’attacco di un capitalismo a caccia di nuove occasioni di profittabilità, che individua nell’ambito dei beni pubblici, sociali e comuni su cui insiste il welfare state. Si tratta di una fase nuova dell’aspro e annoso conflitto tra pubblico e privato, che si incardina oggi sulle tante contraddizioni della debole ripresa economica che si prospetta, prima tra tutte quella che ne farà una jobless recovery, una ripresa senza occupazione. Sarebbe invece necessario un intervento politico straordinario trainato dal motore pubblico per creare direttamente lavoro e imprimere così uno slancio all’economia. Un New Deal europeo che rovesci il paradigma dominante: non rilanciare la crescita per generare lavoro, ma creare lavoro per rilanciare la crescita.

La rivista è disponibile nelle edicole delle principali città, oppure è possibile sottoscrivere un abbonamento, qui tutte le informazioni.

Acquista la rivista

Abbonati alla rivista

Su iPad e Kindle