Hollande vince: si apre una pagina nuova per la Francia e per l’Europa

Written by Italianieuropei Monday, 07 May 2012 13:01 Print


La vittoria di François Hollande in Francia, accompagnata dai buoni risultati delle forze della sinistra progressista in altri paesi del continente, apre una nuova fase per l’Unione europea, in particolare per la sua politica economica.
È sì la vittoria di Hollande e di tutto il Partito socialista, che è stato compatto nel sostenerlo, ma è soprattutto la vittoria di una nuova visione per l’Europa.
L’idea, già smentita dai fatti, che le misure di austerità e il rigore dei conti pubblici, da soli, potessero bastare a farci uscire dalla crisi è rigettata dai cittadini chiamati al voto.
Nel dibattito politico europeo tornano finalmente parole d’ordine proprie della migliore tradizione progressista: crescita, eguaglianza, solidarietà, democrazia.
Non a caso sono i cardini di quella piattaforma comune delineata nel manifesto “Renaissance pour l’Europe”, elaborato dalla Foundation for European Progressive Studies, dalla Fondazione Italianieuropei, dalla Fondation Jean-Jaurès e dalla Friedrich-Ebert-Stiftung lanciato lo scorso 17 marzo a Parigi, e che noi riproponiamo qui.




Renaissance for Europe. Crescita, solidarietà, democrazia: avviare un nuovo corso per l’Europa

L’Europa è il nostro patrimonio comune. Il nostro dovere è cercare di costruire un’Europa più unita e democratica.
L’assenza di una governance economica europea efficiente e democratica minaccia di trascinare l’Europa nella recessione.
Privilegiando la deflazione salariale a discapito di politiche volte a promuovere la crescita e l’occupazione, trascurando solidarietà e lotta alle diseguaglianze, riducendo l’Europa a poco più di una zona di controllo e sanzioni, omettendo il sostegno al dialogo sociale e alla democrazia, voltiamo le spalle agli imperativi della lotta contro la crisi economica e dello stesso progetto europeo.
Tutto indica che l’Europa non è ancora fuori dalla crisi; la recessione è incombente; povertà e disoccupazione continuano a crescere in molti paesi europei. C’è dunque un urgente bisogno di definire un nuovo corso politico per l’Europa, nel quale la responsabilità di bilancio sia fondata su crescita, solidarietà e democrazia. (Continua)

Scarica tutto il documento



ie Online

by Fabio Atzeni e Sally Stoppa Libia, tra desideri e rischi per l’Italia
Malgrado gli sforzi per riconciliare le tante anime delle fazioni in gioco in Libia la strada per la formazione di…
by Giovanni Bastianelli Le sfide del digitale in ambito turistico
Quello turistico è stato tra i primi settori a recepire positivamente l’influenza e l’utilità della rete. Quali tendenze, applicazioni e…
by Romeo Orlandi Cina e Taiwan a Singapore. L’unità nella diaspora
La stretta di mano tra il presidente cinese Xi Jin Ping e quello di Taiwan Ma Ying-jeou segna una svolta…

le Pubblicazioni


copertina_4_2016_small
Agenda
Nero d’Europa
Focus
Sviluppo sostenibile,
città maestra


Online articoli di Musella, Tarchi, Zanchini, Andreatta, Decaro, Trigilia, Lepore, Tomassi.

ie_ipad_kindle2
ipad2_grande_sito
Leggi Italianieuropei anche sul tuo tablet. Scarica dall’Apple Store l’app per iPad o acquista su Amazon un numero in formato ebook per Kindle, pc e altri tablet. | Leggi tutto