La città reticolare. Imprenditoria, cooperazione e amministrazione pubblica nella città reticolare

Written by Redazione Thursday, 22 March 2001 01:00 Print

Una discussione sulle "reti di città", assi territoriali di localizzazione economica e di servizi che vedono collegati una molteplicità di attori sia economici che amministrativi. Governo e sviluppo delle reti di città Imprenditoria, cooperazione e amministrazione pubblica nella città reticolare emiliana

Hanno partecipato: Massimo D'Alema-Presidente della Fondazione Italianieuropei, Vasco Errani-Presidente della Regione Emilia Romagna, Ivano Barberini-Presidente di Legacoop, Angelo Borelli-Presidente di Assopiastrelle, Mario Casoni-Presidente della Commissione fattori di competitività di Confindustria, Gabriele Pasqui-Politecnico di Milano

La città reticolare è un fenomeno spontaneo nato da processi di localizzazione economica e di servizi, lungo assi territoriali modellati dalla storia recente e meno recente. L'Emilia Romagna ne costituisce uno degli esempi tipici, con la vera e propria 'città lineare' sviluppata lungo la Via Emilia. Processi come quello emiliano richiedono sempre più una progettazione per lo sviluppo di una molteplicità di attori, sia territoriali che funzionali, in grado di 'fare insieme' la città reticolare: politiche di proiezione, di collegamento con altre comunità locali in una ottica di rete trans-locale. Sia le politiche delle città che le politiche europee di sostegno allo sviluppo locale stanno ridisegnando la mappa territoriale. E' una nuova geografia dei sistemi locali a rete che tende a sovrapporsi alla vecchia carta degli Stati nazionali. Questa attività di progettazione è importante nel caso delle città , ma anche delle associazioni economiche e delle imprese sia private che cooperative. Laddove si assiste alla continua creazione di reti trans-locali nell'economia, nella cultura, nelle professioni, nei servizi. Reti che nascono dall'interazione tra i diversi soggetti economici che dall'impulso di livelli superiori di governo. La Fondazione Italianieuropei, strumento di riflessione pubblica che lavora per l'innovazione della cultura politica del riformismo e per la selezione delle classi dirigenti nazionali e locali, ha promosso una tavola rotonda su questi temi con interlocutori economici e istituzionali locali e nazionali.

Luogo: Finale Emilia

ie Online

by Fabio Atzeni e Sally Stoppa Libia, tra desideri e rischi per l’Italia
Malgrado gli sforzi per riconciliare le tante anime delle fazioni in gioco in Libia la strada per la formazione di…
by Giovanni Bastianelli Le sfide del digitale in ambito turistico
Quello turistico è stato tra i primi settori a recepire positivamente l’influenza e l’utilità della rete. Quali tendenze, applicazioni e…
by Romeo Orlandi Cina e Taiwan a Singapore. L’unità nella diaspora
La stretta di mano tra il presidente cinese Xi Jin Ping e quello di Taiwan Ma Ying-jeou segna una svolta…

le Pubblicazioni


copertina_4_2016_small
Agenda
Nero d’Europa
Focus
Sviluppo sostenibile,
città maestra


Online articoli di Musella, Tarchi, Zanchini, Andreatta, Decaro, Trigilia, Lepore, Tomassi.

ie_ipad_kindle2
ipad2_grande_sito
Leggi Italianieuropei anche sul tuo tablet. Scarica dall’Apple Store l’app per iPad o acquista su Amazon un numero in formato ebook per Kindle, pc e altri tablet. | Leggi tutto