Territorio, Cultura, Sviluppo

Written by Redazione Monday, 02 April 2007 01:00 Print
Nella complessità che viviamo è sempre più chiara e stringente la necessità di conciliare le politiche di sviluppo con la conservazione attiva del patrimonio territoriale (paesaggistico e culturale), cioè concepire il territorio come un valore primario, custode di tradizioni e culture, su cui innestare le politiche per affrontare le sfide della globalizzazione. Il governo del territorio richiede perciò una visione generale.
Territorio, Cultura, Sviluppo
promosso da Fondazione Italianieuropei e Comune di Fiesole
Lunedì 2 aprile 2007
Sala convegni di FiesoleArte, Via A. Gramsci, 19/a, Fiesole
La Toscana, terra di saperi, di paesaggi, di storia e tradizioni si trova oggi al centro di un dibattito di rilievo nazionale: come fare per continuare ad essere un luogo d’eccellenza e di pregio senza rischiare di rimanere esclusa dai dinamici processi storici, sociali ed economici che interessano l’Italia e l’Europa?
La Toscana, coerentemente con l’attuazione della riforma del Titolo V della Costituzione, ha scelto, con la legge 1 del 2005 e con il nuovo piano d’indirizzo territoriale, la via della pianificazione territoriale per attuare una “conservazione attiva del paesaggio” e mantenere il suo profilo di terra di produttori. È l’attività umana che, infatti, ha costruito il paesaggio tanto amato in tutto il mondo e tanto richiamato nelle polemiche di questi ultimi mesi.
La Fondazione Italianieuropei, interessata alle problematiche dello sviluppo e della conservazione dei beni culturali e paesaggistici, promuove perciò una riflessione approfondita sulle politiche in atto in una regione d’eccellenza, ritenendo che questa buona pratica possa risultare utile anche alla discussione nazionale per la legge di riforma che il Parlamento si appresta ad affrontare.
Il Convegno è promosso assieme al Comune di Fiesole, da sempre impegnato nel buon governo per la conservazione attiva del paesaggio.

Ore 09.00
Interventi di
Fabio Incatasciato, Sindaco di Fiesole
Claudio Martini, Presidente della Regione Toscana
ore 9.30
Tavola Rotonda Conservazione attiva e politiche di sviluppo
Coordina Rita Borioni, Fondazione Italianieuropei
Introduzione di Silvia Viviani, Presidente INU Toscana
Discutono
Franco Ceccuzzi, Deputato Ulivo
Vittoria Franco, Senatrice Ulivo e presidente Commissione cultura del Senato
Pietro Giovanni Guzzo, Sovrintendente di Pompei
Amerigo Restucci, Università di Venezia
Mariella Zoppi, Università di Firenze
Leonardo Domenici, Sindaco di Firenze
ore 11.30
Tavola Rotonda La Toscana insidiata?
Coordina Cesare Peruzzi, Il Sole 24 Ore
Introduzione di Massimo Morisi, Università di Firenze
Discutono
Patrizia Colletta, Responsabile Nazionale DS sostenibilità e politiche del territorio
Andrea Manciulli, Consigliere regionale toscano Ulivo
Danielle Mazzonis, Sottosegretario Ministero Beni Culturali
Riccardo Varaldo, Scuola Superiore S. Anna di Pisa
Riccardo Conti, Assessore Urbanistica Regione Toscana
ore 13.00
Conclusioni di Piero Fassino, Segretario Democratici di Sinistra
Buffet
Luogo: Sala convegni di FiesoleArte, Via A, Gramsci, 19/a, Fiesole

ie Online

by Fabio Atzeni e Sally Stoppa Libia, tra desideri e rischi per l’Italia
Malgrado gli sforzi per riconciliare le tante anime delle fazioni in gioco in Libia la strada per la formazione di…
by Giovanni Bastianelli Le sfide del digitale in ambito turistico
Quello turistico è stato tra i primi settori a recepire positivamente l’influenza e l’utilità della rete. Quali tendenze, applicazioni e…
by Romeo Orlandi Cina e Taiwan a Singapore. L’unità nella diaspora
La stretta di mano tra il presidente cinese Xi Jin Ping e quello di Taiwan Ma Ying-jeou segna una svolta…

le Pubblicazioni


copertina_4_2016_small
Agenda
Nero d’Europa
Focus
Sviluppo sostenibile,
città maestra


Online articoli di Musella, Tarchi, Zanchini, Andreatta, Decaro, Trigilia, Lepore, Tomassi.

ie_ipad_kindle2
ipad2_grande_sito
Leggi Italianieuropei anche sul tuo tablet. Scarica dall’Apple Store l’app per iPad o acquista su Amazon un numero in formato ebook per Kindle, pc e altri tablet. | Leggi tutto